news
Leave a comment

Il 31 maggio esce l’album d’esordio “Fossi nato prima” del cantautore milanese Donato Santoianni

Donato SantoianniVenerdì 31 maggio esce in digital download l’album d’esordio di Donato Santoianni, dal titolo “Fossi nato prima (edito da Nuova Gente e distribuito da Artist First, il disco fisico sarà disponibile dal 15 giugno su Music First), anticipato dai singoli “Le vie del Centro” e “Milano vista mare”, attualmente in rotazione radiofonica. Il disco contiene 9 brani scritti e composti dallo stesso Santoianni, una sintesi del percorso artistico degli ultimi due anni del cantautore milanese. La produzione è stata realizzata nello studio Nuova Gente di Gianni Bella da Alex Gasparotto con la supervisione artistica di Donato Santoianni e Chiara Bella.

Donato Santoianni, Fossi nato prima“Fossi nato prima” è ideato e costruito sul concept della contrapposizione del presente al passato. Si passa dalla critica ai nostri anni de “Le vie del centro” brano di educata protesta contro la perdita dei vecchi punti di riferimento del passato a “Milano vista mare” dal tono più positivo di reazione e di ripristino della bellezza (“Rimettiamo un fiore in una cornice naturale e non in uno sfondo di cemento armato”). Dediche esplicite e anche loro diverse a partire da “Una parola in meno” scritta per ringraziare il nonno per avergli insegnato la straordinarietà dell’ordinario per continuare con “Il turno infrasettimanale” brano iconico per l’uomo appassionato di calcio che dietro a un velo di banalità nasconde una chiara critica alla tendenza tipica femminile a categorizzare l’uomo. Passando per “Marco Polo”, pezzo inaspettato e particolare che spezza in due l’album ma che rappresenta un sentito invito ad unire, a integrare le diversità, a prendere come una grande opportunità la conoscenza di chi è diverso da noi. A trasformare l’Oriente in Occidente e viceversa. Finendo con un’importante invocazione al porre l’attenzione sulla grande sfida dei nostri tempi: salvare l’ambiente contenuta nella canzone “Non c’è più tempo”. Un invito a renderci conto tutti insieme che forse questa volta davvero non c’è più tempo da perdere.

Nato l’8 Giugno del 1993, Donato Santoianni studia chitarra e pianoforte in giovanissima età, abbandonando poi il percorso “accademico” e continuando da autodidatta. La sua prima vera esperienza nel mondo della musica risale al 2008, con la partecipazione al Festival Nazionale di Castrocaro Terme: si esibisce come artista più giovane nella finale su Rai Uno. Dopo questa esperienza, nel 2009, l’incontro con il produttore Giuliano Boursier lo porta ad intraprendere la sua prima vera esperienza discografica. Lo stesso anno partecipa a SanremoLab (Accademia di Sanremo) classificandosi come vincitore. Nel 2010 chiude un contratto discografico con la Warner Music che permette l’uscita del suo primo EP “Swinging pop”, anticipato dall’uscita del singolo “Cercami”, nel quale reinterpreta i grandi successi della musica italiana e internazionale in chiave Jazz e Swing. intraprende un importante percorso di musica live partecipando con successo a molte manifestazioni importanti come il MOA e manifestazioni televisive come i Wind Music Awards, esibendosi dal vivo davanti al grande pubblico dell’Arena di Verona. Dopo quattro anni da quella esperienza, questa volta e il grande Gianni Bella con la sua importante etichetta discografica e gruppo editoriale Nuova Gente, attraverso la direzione artistica di Chiara Bella a riconoscere in Donato un talento da cantautore. Dal febbraio 2014 nasce un progetto di collaborazione e produzione discografica con la guida di Gianni Bella e del suo gruppo di produzione. È con il brano “Poche Ore” scritto in collaborazione con Gianni Bella è arrangiato da Danilo Madonia (presentato al Festival di Sanremo edizione 2015 nella sezione Nuove Proposte e classificatosi tra le prime 60 canzoni selezionate dalla direzione artistica) che il progetto artistico con Nuova Gente prende definitivamente forma. Con questo brano, Donato si aggiudica il premio musica del Gran Prix Corallo 2015 come miglior artista emergente. Nel 2015 collabora alla realizzazione dell’album “Made in Italy” di Matteo Brancaleoni (interprete italiano, conosciuto anche all’estero) come autore della parte inedita. Il brano “Domani” scritto da Donato per la parte letteraria raccoglie notevoli critiche positive. L’autore collabora dal 2014 con il circuito radiofonico “Onda Show” come opinionista di attualità musicale italiana e internazionale e come blogger/autore per il sito “All Music Italia”. Nel 2016 viene premiato dalla Società Italiana Autori per meriti di Compositore e Autore emergente. Pubblica nel 2017 l’EP digitale contenente due brani “Voglio vivere di musica” e “il turno infrasettimanale”. Con questo ultimo brano partecipa come finalista all’edizione 2018 di Musicultura con conseguente inserimento e pubblicazione del suo brano nella compilation Rai. Nell’ottobre del 2018 pubblica il brano “Una Parola in Meno” dedica speciale per suo nonno e prodotto con la collaborazione artistica di Adriano Pennino.

Facebook: facebook.com/santoiannidonato
Instagram: www.instagram.com/donatosantoianni/
Twitter: @DSantoianni

A cura di Newtone Agency

Rispondi