Author: Space Stars Team

Claroquesi, Manuela Iannetti

“Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione” di Manuela Iannetti

Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione è un diario di viaggio un po’ speciale, un modo di vedere Cuba con occhi diversi da quelli del turismo di massa, una riflessione sul concetto stesso del viaggiare. L’autrice, Manuela Iannetti, assieme alle amiche pequena e morecita ha esplorato la parte più vera di questo paese, luogo di grandi contraddizioni e struggente bellezza, non quella dei villaggi vacanza fintissimi, ma città, e scorci, e persone e sensibilità che sono entrate nel cuore delle tre ragazze. Hanno scelto di stare alla larga il più possibile dalle strutture turistiche per stranieri, dormendo nelle casas particulares (una sorta di B&B molto alla mano), visitando i luoghi che le persone del posto, con cui spesso si sono soffermate a parlare e hanno intrecciato amicizie, suggerivano loro. E il lettore, seguendo la narrazione della Iannetti, il suo percorso in dodici tappe attraverso tutta Cuba, anche le zone meno frequentate dai turisti, viaggia egli stesso pagina dopo pagina, vive le emozioni contrastanti dell’autrice che via via si innamora sempre più di Cuba ma al contempo come …

A waltz for you, Riccardo Randisi

“A Waltz for you” è il titolo dell’album d’esordio del pianista palermitano Riccardo Randisi

“A Waltz for you” (etichetta Abeat Records/distribuzione IRD) è il titolo dell’album d’esordio del pianista palermitano Riccardo Randisi, in uscita anche su iTunes a partire da fine gennaio. Il disco, dedicato al padre Enzo Randisi (vibrafonista tra i più significativi della scena siciliana e famoso in tutto il mondo) verrà presentato a Palermo mercoledì 16 gennaio a La Feltrinelli di Palermo (via Cavour, 133 – ore 18.30) e domenica 20 gennaio con un concerto al Real teatro Santa Cecilia (Via Piccola del Teatro S. Cecilia, 5 – ore 21:00 – ingresso libero fino ad esaurimento posti) con Giorgio Rosciglione al contrabbasso, Paolo Vicari alla batteria e Kate Worker (vocals). Il pianismo di Riccardo Randisi è profondamente legato alla tradizione, carico di vero swing e di romanticismo tipicamente mediterraneo. Un progetto discografico che si è avvalso di musicisti di altissimo valore con cui Randisi collabora ormai da diversi anni: Francesco Patti (tenor sax), Marcello Pellitteri (drums), Alessandro Presti (trumpet), Giorgio Rosciglione (doublebass) e Kate Worker (vocals). “Il risultato è una solidissima ritmica e preziosissimi interventi solistici …

Deborah Xhako, Let me fall

Deborah Xhako, “Let me fall”

Da oggi è in radio e nelle piattaforme digitali “Let me fall”, il primo singolo di Deborah Xhako, cantautrice romana rivelazione dell’ultima edizione di “The Voice of Italy”: sonorità pop-elettroniche ed influenze “Future Bass”, un punto d’incontro tra due mondi che raccontano al meglio la matrice artistica di Deborah Xhako, rivelando elementi della sua forte personalità, la stessa che Francesco Renga aveva notato durante il talent show di Rai due, tanto da accostarla più volte a Dua Lipa. Oggi è online anche il videoclip, realizzato dal regista Emanuel Lo per Visonari Lab: https://youtu.be/13yooloVnJg “‘Let me fall’ è un brano intenso che parla di un amore malato e tormentato, un amore composto da quelle false convinzioni, che purtroppo troppo volte, sfociano nella violenza.” – continua la cantautrice romana di origini albanesi – “Era da tempo che sentivo l’esigenza e il bisogno di scrivere un brano che parlasse della storia di una ragazza che, come tante purtroppo, non riesce ad ammettere a se stessa quanto male questa le stia causando. Il progetto musicale, prodotto da Mapples Production …

“San Pietroburgo” è il nuovo singolo della cantautrice bolognese Helle

“San Pietroburgo” (etichetta Fonoprint, distribuito Artist First) è il nuovo singolo di Helle, in digital download e in rotazione radiofonica a partire da domani. Il brano, prodotto da Next3, testo e musica di Lisa Brunetti in arte “Helle”, sarà accompagnato dal videoclip, in uscita a breve, con la regia di Giacomo Triglia (le riprese sono state fatte presso il lago Arvo – CS): “Lavorare con Giacomo Triglia è stato un onore per me. Poco prima delle riprese ha cominciato a nevicare: è stata una splendida coincidenza.” “Questa canzone è una metafora che racconta di quanto dipendiamo dalle parti che meno ci piacciono di noi stessi e di come, a loro volta, esse abbiano bisogno di noi – spiega la cantautrice bolognese -. In particolare a San Pietroburgo prendo coscienza del fatto che io non mi senta completa senza il lato più cinico e distruttivo di me, nonostante io continui ad odiarlo e ostacolarlo”. Helle – nome d’arte di Lisa Brunetti – è una giovane cantautrice bolognese di 24 anni. Studentessa di Musica al Dams, dedica …

Maryam, “Con te dovunque al mondo”

“La musica è la mia arma e sul palco divento un’altra persona”, racconta Maryam “lì sono davvero me stessa. Con la mia voce, combatto contro il pregiudizio e l’apparenza.” A partire da venerdì 11 gennaio sarà in rotazione radiofonica “Con te dovunque al mondo” (Universal Music Italia) nuovo singolo di Maryam (brano arrivato tra le 69 finaliste di Sanremo Giovani e già disponibile in digital download), che anticipa il primo album in uscita in primavera. Maryam, che ha incantato Al Bano alle blind autidion di The Voice of Italy, programma che ha visto trionfare la cantante napoletana con il brano “Una buona idea”, racconta: “Appena ho ascoltato il brano “Con te dovunque al mondo”, sia io che tutti coloro che hanno lavorato al progetto eravamo conviti che fosse un pezzo molto adatto al mio modo di esprimermi, cantare e approcciarmi alla musica! -. In realtà ero molto contenta ed entusiasta, ma anche molto impaurita perché a livelli tecnici non è molto semplice da affrontare! Visto che comunque era un pezzo non scritto da me, ho …

Tony Maiello

Tony Maiello, “Tutta colpa mia”

A partire da venerdì 11 gennaio uscirà in digital download e sarà in rotazione radiofonica “Tutta colpa mia”, nuovo singolo di Tony Maiello (Etichetta “Supernova”, distribuzione “TuneCore”). Il videoclip, con la regia di Stefano Poletti, è già online su YouTube: https://youtu.be/aGqN2QAXob0 “Il titolo della canzone dice già tutto – racconta Tony Maiello -. “Tutta colpa Mia” è una canzone diretta, forte, vera. Ci sono tante immagini che ripercorrono una storia d’ amore, senza troppi colpi di scena, soltanto verità. La verità è avere il coraggio di ammettere le proprie colpe, anche quando si ama, anche quando fa male.” Tony Maiello è nato a C/mare di Stabia in provincia di Napoli il 15 Marzo 1989 (29 anni). Nel 2008 partecipa alla prima edizione di X Factor e arriva fino in finale. Nel 2010 partecipa a Sanremo Giovani trionfando nella categoria “Nuove proposte” con il brano “Il linguaggio della resa” scritto dallo stesso Tony. Oltre al singolo del brano sanremese, viene pubblicato anche l’omonimo album. Nel 2018 pubblica il suo nuovo album “Spettacolo”. Ha scritto canzoni per …

“You On The Other Hand” (YOTOH), GOØD FALAFEL

Esce oggi su iTunes “You On The Other Hand” (YOTOH) (etichetta Pistacho Records e Qanat Records distribuzione Good Fellas), primo Lp dei GOØD FALAFEL. Il disco è stato anticipato dal video di “Hide”, diretto da Antonio Cusimano (3112HTM) con le animazioni di Caterina Sciortino (Sciortino’s Art), ed è disponibile su Youtube: https://youtu.be/6vkjYpupeG8 “L’amore disperato, l’amore immaginato, l’amore ricambiato”: questi sono alcuni dei temi da cui trae forza “You On The Other Hand” (YOTOH), album dalla natura romantica che a tratti assume tinte più oscure, immerso in atmosfere sognanti e materiche a un tempo, otto tracce che restano in equilibrio tra astrazione elettronica e tangibilità pop. Il disco apre con i desideri e i sogni nascosti di “Hide”, da cui è estratto il video; il secondo brano è “City lights”, che racconta di come le strade ostili di una città divorino le anime più pure. Poi l’amore che finisce rappresentato in “Wrong on you” e “Let’s isolate!”, un viaggio intergalattico di un alieno e di un’umana, l’amore tra i due, metafora di come l’impossibile possa diventare possibile. …

Swan, Bones

Swan “Bones”

Dopo “Tonight we play arcade”, brano dal forte tiro che le ha dato la possibilità di esibirsi in diversi contest musicali regionali e nazionali, Swan esce con il suo secondo single dal titolo “Bones” (disponibile su YouTube a partire dal 19 dicembre 2018, oltre che su Spotify). Si tratta di una canzone meno immediata rispetto al singolo di debutto ma molto affascinante, uno di quei brani che, come succede spesso in ambito pop (e non solo!), non ti sorprendono al primo ascolto ma ti si infilano sotto pelle man mano che li riascolti. In esso si trovano sapori dark, sia nel testo che nelle sonorità che ammiccano a certo darkwave in stile Depeche Mode. A stemperare l’inquietudine degli arrangiamenti, c’è la calda voce di Anna Colombo. Non manca la componente dance, leitmotiv dello stile Swan. Nel suo approccio cantautorale, confluiscono molti elementi sonori diversi fra di loro, i quali fanno riferimento a nomi celebri del panorama musicale internazionale, dagli Eurythmics ai Portishead, da Madonna (anni ’90) ai Depeche mode, dai Gazebo ai Massive Attack. E …

Pietro Montalbetti, Amazzonia Io mi fermo qui

“Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)” di Pietruccio Montalbetti

Quando un cantautore famoso a livello internazionale non si accontenta di adagiarsi sugli allori del successo, bensì è divorato dalla brama di conoscere, di esplorare e di mettersi in gioco, è pure in grado di continuare a produrre lavori di elevata caratura artistica, anche in ambiti diversi dalla musica. È il caso di Pietro Montalbetti (meglio conosciuto come Pietruccio), fondatore del celebre gruppo beat italiano Dik Dik, il quale, oltre ad un’invidiabile carriera musicale, può vantare un’interessante attività come scrittore. La sua ultima fatica letteraria, “Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)”, è un vero e proprio documentario sulle usanze, i costumi e le tradizioni di popoli sconosciuti che vivono nel celebre “polmone della terra” e non solo. È molto più di un libro di narrativa raccontato in prima persona e nemmeno propriamente un romanzo d’avventura: si tratta di un reportage appassionato e dettagliato di un viaggio, realmente intrapreso dallo stesso autore, alla scoperta di gente dimenticata dai media e dal mondo cosiddetto “civilizzato”. Lo stile “giornalistico” di Montalbetti, …

Lucia Maria Collerone

“L’amore brucia come zolfo”, Lucia Maria Collerone

Dall’amore non si sfugge, soprattutto dalle amare conseguenze di quello che ne è spesso un surrogato, ossia la mera passione. Alcuni accampano scuse dicendo che siamo uomini, fatti di polvere e quindi posseduti dal marchio dell’incontrollabile impulso ad “amare”, altri preferiscono attribuire la colpa ad una predestinazione divina, altri ancora vi si abbandonano per poter trovare in esso un riscatto da un’esistenza molto precaria. Dall’ultimo capolavoro di Lucia Maria Collerone, “L’amore brucia come zolfo” (edito per la collana “Le Titane” il maggio del 2017), emerge il fatto che chi ama dovrà pure fare i conti con le conseguenze di ciò, ma non solo. È un romanzo di rara bellezza, una pregevole “manifattura” letteraria carica di verità cruda e dal forte impatto emotivo, raccontata con una sensibilità toccante. Ambientato nel periodo dell’unificazione d’Italia, il romanzo è un’accurata “istantanea” sull’amara esistenza che si trascina dietro il povero ceto sociale siciliano, il quale trae sostentamento (molto precario) principalmente dal lavoro in miniera, un’occupazione misera, estenuante e fatta di rischi quotidiani (un giocare a dadi con la vita, più …