All posts filed under: artisti

Simona Arletti

Simona Arletti ci racconta del suo libro “Ocheti pocheti – Storia di quattro streghette pasticcione”

“Ocheti pocheti – Storia di quattro streghette pasticcione” è la prima opera letteraria di Simona Arletti, affermata specialista bolognese. Pubblicata a Marzo 2018, si tratta di una favola per bambini e per ragazzi che però ha la particolarità di essere rivolta anche ai loro genitori. Le illustrazioni sono a cura di Elena Godani. Abbiamo posto a Simona qualche domanda per conoscere meglio lei e la sua opera. Ciao Simona, benvenuta su SpaceStars! Parlaci di te e di com’è nata l’idea per il tuo primo libro “Ocheti pocheti – Storia di quattro streghette pasticcione”. Come prima cosa, ci tengo a ringraziarvi per avermi dato la possibilità di partecipare a questa intervista… è per me un grande piacere ed onore! Da 16 anni lavoro al recupero di bambini e ragazzi con diverse difficoltà (disturbi dell’apprendimento, ritardo cognitivo e dello sviluppo, autismo…) e ad un certo punto, non ho potuto fare a meno di constatare un denominatore comune a tutti… pur non esistendo mai un individuo uguale ad un altro (anche tra bambini con il medesimo disturbo), problemi …

Claudio Arletti ci parla del suo primo libro “Il coraggio di parlarne”

Da Giugno è possibile acquistare nelle librerie oppure online il primo libro di Claudio Arletti “Il coraggio di parlarne”. Il tema principale è quello degli abusi sessuali ma non si tratta di un’opera letteraria drammatica, o almeno non solo. C’è anche un’importante luce positiva che illumina e accompagna tutto il testo. Il dramma e la speranza si tengono per mano dando vita ad un libro originale, scorrevole e – incredibile a dirsi considerato il tema forte e delicato degli abusi e delle violenze in genere – persino piacevole da leggere. Ve ne consigliamo l’acquisto e la lettura, sarà una bella scoperta! Nel frattempo, ecco cosa ci ha raccontato l’autore, lo scrittore Claudio Arletti. Benvenuto Claudio nel sito SpaceStars! Grazie per la tua disponibilità nel rispondere alle nostre domande. Come ti sei avvicinato alla scrittura? La passione di raccontare è stata sempre molto potente in me. Da bambino amavo inventare favole e storie immaginarie. Crescendo sono diventato bravo nello scrivere lettere d’amore e favole per adulti. Ammetto che mi sarebbe sempre piaciuto narrare, attraverso le pagine di …

Lo scrittore Luigi Andrea Cimini ci racconta dei suoi nuovi progetti

Luigi Andrea Cimini, classe ’75,  è celebre per i suoi scritti d’amore, è autore di testi musicali, coautore teatrale e insegnante di Lettere. Gli abbiamo chiesto di raccontarci di sé e dei suoi nuovi progetti. Benvenuto nel nostro sito Luigi, raccontaci un po’ di te. Grazie mille per questa intervista. Cosa posso dirvi di me che già non si conosce? Ormai mi posso definire uno scrittore avanguardista (si può dire?), intendo che scrivo simultaneamente (e sono l’Ambassador) della prima piattaforma editoriale digitale, poi mi occupo dei miei libri (che comunque sono avanguardisti, nel senso che cerco sempre escamotage nuovi sia nel modo di scrivere, sia nei contenuti), la musica dove sappiamo l’innovazione essere oggi una pietra miliare, e tutta la mia attività consulenziale in ambito comunicazione che mi ruba molto tempo anche nel formare gli altri (che amo farlo). Insomma la mia vita è MULTITASKING.  A volte perdo la cognizione del tempo anche se mi lascio sempre spazio per me stesso, perché reputo che oggi una persona necessita di molto più tempo di prima da dedicare a …

Jolanda Lo Mauro, giovane cantante palermitana

JOLANDA LO MAURO è una giovane cantante emergente della provincia palermitana. Ha all’attivo due singoli inediti usciti su YouTube e iTunes dal titolo “La cura per me” e “In ogni angolo di me“. Non perde occasione per cantare in giro per concorsi o altre manifestazioni; interpreta a suo modo celebri canzoni edite – italiane e non – per poi pubblicarle nel suo canale YouTube. È fresca di partecipazione all’ultima edizione del prestigioso Premio Valentina Giovagnini dove è risultata semifinalista tra numerose candidature. Ciao Jolanda, è un piacere poterti intervistare. Benvenuta! Quando hai deciso di voler fare la cantante e perché? Ho deciso di fare la cantante all’età di 7 anni quando alle scuole elementari – cantando nelle varie manifestazioni e recite scolastiche – ho sentito l’esigenza di cantare come solista. Non era un gioco o un hobby ma un reale bisogno che non riuscivo a frenare. Ho capito che cantare mi faceva stare bene, mi appagava l’anima. Quali sono le tue influenze musicali? Gli artisti che hai sempre ascoltato, amato e che ti ispirano maggiormente? …

“In viaggio con Kerouac”, Luca Seta

“In viaggio con Kerouac” è il titolo dell’album d’esordio di  LUCA SETA, cantautore e attore italiano noto al grande pubblico televisivo avendo recitato in serie di successo e come protagonista della soap “Un posto al sole“. L’abbiamo intervistato per farci raccontare del suo disco e del ruolo nel film “Infernet“. Ciao Luca, una passione, quella per la musica, che coltivi fin da bambino e grazie all’album “In viaggio con Kerouac” diventa espressione delle tue emozioni e del tuo estro artistico che spazia tra pop, jazz, folk e reggae. Quando è nato questo disco e quando hai deciso che fosse giunto il momento adatto per donarlo al pubblico? È successo tutto insieme, come spesso mi accade. Mi sono ritrovato in studio con dei miei amici di infanzia perché volevo iniziare ad arrangiare qualche canzone e un attimo dopo (anche se in realtà sono passati un paio d’anni) ero in studio a Milano, ad Indiehub, a incidere il disco… Non ho ragionato sul momento adatto, semplicemente sentivo di doverlo fare e l’ho fatto. Kerouac è considerato uno dei maggiori e …

Laura Bono ci racconta il suo “Segreto”

“Segreto“ è il titolo del nuovo album e del singolo uscito il 27 novembre 2015 della cantautrice Laura Bono. L’abbiamo intervistata per farci raccontare il nuovo disco. Ciao Laura, raccontaci del tuo nuovo album “Segreto“. Quali emozioni hai provato tornando nella scena discografica in veste di cantautrice e produttrice? Le emozioni sono tante, e tanta anche la passione con cui ho partecipato alla scrittura e alla produzione di segreto. Oggi finalmente dopo 5 anni è uscito e io scoppio di felicità. La tua raccolta fondi su MusicRaiser ha riscosso grande successo. Come ti sei sentita nel ricevere una così concreta e forte dimostrazione d’affetto e stima nei tuoi confronti da parte dei tuoi fans? Mi sono sentita investita da un affetto senza ritorno. Loro sono i miei pezzi di cuore davvero mica per ridere, e me lo dimostrano in ogni modo anche quando si è trattato di aderire alla campagna di crowdfounding, così come quando fanno chilometri e chilometri per venirmi a sentire in concerto, o standomi costantemente vicino sui Social. Il loro affetto arriva …

Lorenzo Barruscotto, Illustratore

Nato ad Asti il 25 novembre 1981 è da sempre stato un ardente e curioso  appassionato di grafica e disegno. Col tempo ha personalizzato e perfezionato il suo stile specializzandosi nell’utilizzo del chiaro scuro e delle ombreggiature tramite l’utilizzo di tecniche diverse per dare un tocco di modernità anche alle opere dal sapore più classico. La sua attività in ambito artistico spazia dal riprodurre e rivisitare tavole e disegni sui più famosi personaggi appartenenti alle nuvole animate o al grande schermo in quanto grande appassionato di cinema soprattutto Western, pur non disdegnando anche nel cimentarsi in alcuni paesaggi, al creare ritratti di persone note o di chiunque lo desideri. Disegni con base a matita, tratto deciso e resa sintetica, contrasti ben studiati, il carboncino ed i pennini sono i suoi strumenti preferiti. Muovendo i primi passi ha partecipato come artista ed espositore freelance a varie manifestazioni dedicate all’arte ed al fumetto come la nota manifestazione annuale Albissola Comics 2016, presso l’omonima cittadina, in compagnia di disegnatori di fama nazionale, ha superato le selezioni della 6a …

Annachiara Zincone ci racconta del suo libro “Amnesia”

Ciao AnnaChiara, parlaci un pò di te… Sono una ragazza che ha finalmente trovato il coraggio di prendere in mano le redini della propria vita. Credo di aver vissuto un’esistenza piuttosto intensa, piena di esperienze forti che mi hanno cambiato e fatto crescere tanto, soprattutto nel modo di vedere e interpretare il mondo, le cose che mi accadono e le persone. Ormai mi sento in pace con la vita. Come ti definiresti in tre aggettivi? Vulcanica, egocentrica e sensibile. A quanti anni hai scritto il tuo primo racconto e di che cosa parlava? Avrò avuto nove o dieci anni. Durante un’interminabile influenza che mi costrinse a un esilio forzato in casa, la mia piccola mente ideò la storia di una ragazza che si divertiva a cercare avventure e risolvere misteri. Nel romanzo si parla di una villa nascosta in un bosco che racchiude un segreto. Si intitolava “Sussurri del bosco”. “Amnesia” è il tuo primo libro? È il primo libro impegnato che ho portato a termine e che ha trovato il consenso di una casa …

L’attrice Monica Bonomi ci racconta la sua passione per la recitazione

Ciao Monica, parlaci un pò di te… Ho iniziato a recitare a vent’anni in una piccola compagnia di teatro ragazzi Teatro studio 75, poi sono passata a lavorare per una stagione con Quellidigrock infine mi sono iscritta e successivamente diplomata alla Paola Grassi al corso attori. Ho lavorato come cabarettista per qualche anno, dapprima con una piccola apparizione nello spettacolo Psicofarmaco di Antonio Albanese, dove facevo la sua fidanzata Valeriana. Poi con uno spettacolo scritto da me e selezionato da Franca Rame e Dario Fo in una importante rassegna milanese: Un palcoscenico per le Donne, poi con un trio ho lavorato per lo Zelig di Milano e tanti localini sparsi per tutta L’Italia. E’ stata un’esperienza importante, che ha forgiato il mio carattere di attrice. In quale momento della tua vita hai capito che il teatro poteva diventare il tuo lavoro? Ho capito subito fin da piccola che volevo fare l’attrice, che possa diventare il mio lavoro non l’ho ancora capito…naturalmente è una battuta, ma è per dire che è veramente una lotta quotidiana vivere …

Francesca Panzacchi ci racconta del suo libro fotografico “D’ombra e di luce”

Ciao Francesca, è uscito da poco il tuo libro fotografico “D’ombra e di luce“, quanto ti rappresentano gli scatti di quest’opera e quale messaggio speri sia colto? C’è moltissimo di me in questo libro. Ci sono emozioni, stati d’animo e attimi di stupore fermati per sempre e poi rivissuti milioni di volte. Ci sono percorsi fatti di immagini in cui ogni tanto è bello smarrire la strada. C’è la Bellezza che ho tentato di catturare quando me la sono trovata davanti. Per poterla condividere. Tra gli scatti presenti nel libro a quale ti senti maggiormente legata? Una scimmia col suo piccolo visti di spalle, seduti l’una accanto all’altro sull’erba. Un’immagine che suscita in me una tenerezza infinita tutte le volte che la guardo. La tecnica è fondamentale per realizzare ottime immagini, ma conta più quella o è essenziale l’idea? Io ritengo che entrambe siano fondamentali: l’idea è la risorsa più importante, ciò da cui prende vita l’intero progetto creativo, ma deve essere necessariamente supportata da una buona tecnica. Quali soggetti prediligi per i tuoi scatti? …