All posts filed under: artisti

L’arte “pindarica” di Deborah Brasu

Ciao Deborah, è un vero piacere poterti intervistare. Come stai?Ciao Filippo, ti ringrazio, anche per me è un piacere essere intervistata da te. Sto bene e tu?Bene, grazie! Di solito intervisto musicisti e scrittori e intervistare una pittrice del tuo calibro è un onore per me. Una sorta di “volo pindarico”, come magari diresti tu. Ecco, parlaci un po’ della tua “arte pindarica”, come sei solita descrivere i tuoi lavori, e raccontaci il perché di questa definizione alquanto singolare.L’idea di definire “Arte Pindarica” le mie opere è partita dalla mia personalità curiosa e dal presupposto che la mente è unica e ha la capacità di fare dei “voli pindarici” (dal poeta e cantore greco Pindaro) ovvero, ogni pensiero è sistematicamente collegato ad un altro che apparentemente alle volte sembra non essere attinente al precedente ma in realtà c’è sempre una relazione fra i due. I “voli pindarici” vengono attribuiti a persone che si proiettano in un mondo irreale, forse perché ciò che è astratto viene definito irrazionale. Solo perché non riusciamo a spiegarlo razionalmente non …

Intervista alla scrittrice Mirca Ferri

Ciao Mirca, grazie ad Internet possiamo berci un caffè insieme a distanza. Non è una bella cosa? Come state tu e la tua famiglia, soprattutto per quanto riguarda l’emergenza corona? Ciao Filippo. A quest’ora un buon caffè è l’ideale. La mia famiglia e io stiamo molto bene. Il periodo di emergenza covid e soprattutto lock down l’abbiamo trascorso serenamente, senza sentirci chiusi in gabbia, o sotto dittatura come hanno scritti alcuni personaggi. Al contrario l’abbiamo vissuto ( e tutt’ora con le normative vigenti in corso) come una tutela per la nostra salute e quella degli altri. Il lock down ha giovato alla tua voglia di scrivere oppure vi ha influito negativamente? Personalmente il lock down non mi ha fornito fonti di ispirazioni ma mi ha permesso di riposare la mia mente e il mio estro. Credo che necessitassero di una pausa, considerando che in meno di 3 anni ho scritto 8 libri. Appena terminato il periodo di “clausura” ho scritto immediatamente l’ultimo mio libro, “Nella nebbia controcorrente”. Come sta andando la tua attività di scrittrice …

Intervista alla scrittrice Maria Chiarello Costa

Ciao Maria, come stai? Ciao Filippo. Sto abbastanza bene, grazie. Il tuo romanzo, “Storia di una regina senza regno”, è un esordio letterario veramente degno di nota. In un mondo editoriale che, nella maggior parte dei casi, vuole scioccare più che sedurre attraverso la bellezza, o che preferisce descrivere il degrado morale della società moderna, tu scrivi di valori senza tempo come l’altruismo, l’uguaglianza e la sensibilità. A tuo avviso, qual è il valore morale più importante e perché? Indubbiamente è l’amore anche se paradossalmente è il valore più calpestato, tradito, ignorato, dimenticato, sbeffeggiato. Cosa c’è, sempre, in tutte le creature sotto questo cielo? Il denaro? Non tutti ne hanno. L’odio o il rancore? In tanti non sanno cosa siano! La disperazione? Fortuna non è compagna di ogni giorno! Il bene? Tanti spesso non lo fanno o non lo conoscono affatto. Il male? Il male sì, è in tutti… ma in molti mai prevale! Cosa, allora, è in tutti e nessuno lo può negare? L’amore! Chi non ha mai provato, ogni giorno, amore per qualcosa …

Un caffé con la scrittrice di fantascienza Annarita Stella Petrino

Ciao Annarita, come stai? Ciao Filippo, sempre di corsa, con mille cose da fare, lavoro, marito, figli, casa e, se avanza il tempo… scrittura! Ma sto bene! Almeno mi mantengo in allenamento! È un onore per me poter intervistare un’instancabile comunicatrice come te: sei scrittrice di romanzi e racconti di fantascienza, blogger, sei stata redattrice di una rivista on line di carattere religioso e sei pure insegnante di Italiano, Storia, Geografia e Lingue straniere. Chi rappresenta Isaac Asimov per te? Filippo, sono io che ti ringrazio per la tua disponibilità a realizzare un’intervista. Ho fatto diverse cose negli anni passati, tutte legate alla scrittura. Asimov per me rappresenta l’inizio. A 13 anni chiesi a mia madre di ordinarmi “Destinazione cervello” di Asimov da Club per voi, uno di quei giornali dai quali si potevano ordinare i libri. Sai, prima dell’avvento di internet, Amazon e simili :))) Fu amore a prima vista, anzi a prima lettura. Leggendo le sue opere, mi venne voglia di cominciare a scrivere le mie e… non ho ancora smesso! Hai iniziato …

Elisa Mura

Due chiacchiere con la talentuosa scrittrice Elisa Mura

Ciao Elisa, come stai? Ciao Filippo, abbastanza bene, mi bevo una tazza di tè, mi rilassa. Per me è un grande piacere poter intervistare una scrittrice di grande talento come te. Basta dare un’occhiata alle recensioni di chi ha letto i tuoi libri per capire che ti stai costruendo un seguito di fan che ti amano molto. Vorrei iniziare facendoti una domanda un po’ scomoda: come reagisci alle critiche negative o ad un’eventuale recensione non del tutto favorevole? Ci rimango male se non sono capita, più che altro, ma è normale che non si può piacere a tutti, eppure se mi dicono: “è brutto” sono portata a crederci, poi però ci passo sopra e vado avanti. Per me la scrittura è molto personale, ma sono ben accetti i consigli e le critiche costruttive. Personalmente, ho trovato il tuo primo romanzo, “Le anime pure-Southfield park”, un esordio sorprendente. Come pianifichi la stesura di un tuo lavoro? Butti giù uno schema dettagliato dell’intera ossatura del romanzo o inizi a lavorare su alcune idee di base affidandoti all’ispirazione del …

Sabù Alaimo

Intervista al cantautore siciliano “Sabù Alaimo”

È online “Sgomito” il nuovo videoclip del cantautore siciliano Sabù Alaimo, brano estratto dal suo ulitmo album “Generazione Digitale”. Abbiamo chiesto a Salvatore di parlaci di sé e della sua passione per la musica rock. Ciao Sabù, benvenuto su SpaceStars! Raccontaci un po’ di te. Come ti sei avvicinato alla musica e quali artisti hanno segnato la tua crescita musicale? Mi sono avvicinato alla musica casualmente, nonostante abbia sempre ascoltato tanta musica non mi è mai scattata la molla di comprare una chitarra o di scrivere canzoni, poi all’età di sedici o diciassette anni un mio amico (che già suonava) mi propose di cantare delle cover in un concerto che si teneva nel mio paese, a me non fregava tanto, avevo accettato solo perché al concerto c’erano tante ragazze. L’impatto con il palco fu come sedare i “dolori” della mia anima, come respirare davvero, dopo quella volta non ho più smesso di cantare. Successivamente ho comprato la mia prima chitarra e ho cominciato a studiare tanto, ho inciso il mio primo album molti anni dopo. Le mie prime …

SALVOEMME

Intervista a “l’inventore di canzoni” SALVOEMME

“L’inventore di canzoni” è una definizione azzeccata per descrivere SALVOEMME! Talentuoso cantautore italiano e polistrumentista, la sua musica è un originale mix tra “vintage” stile anni ’60-’70 e il più moderno pop. Ho avuto il piacere di porre alcune domande a questo estroso artista per conoscere meglio la sua passione per la musica. Ciao Salvo, benvenuto su SpaceStars! Raccontaci un po’ di te. Come ti sei avvicinato alla musica e quali artisti hanno segnato la tua crescita musicale? Ciao amici di Space Stars! Il senso e lo spirito di quel che faccio si esprime bene nel racconto di un aneddoto che mi piace riportare, quando parlo dei miei primi approcci al mondo della Musica. Quando avevo circa 10 anni, durante diversi viaggi in macchina fatti in Sicilia con i miei genitori, mi capitava spesso di canticchiare tra me e me delle melodie che inventavo sul momento, quasi sovrappensiero… che ridere!! Mi viene sempre in mente Marcus, il protagonista di “About A Boy”, un romanzo di Nick Hornby… Questa cosa potrebbe sembrare bizzarra, ma quei momenti erano quasi …

Diorhà

Intervista alla solare cantautrice “Diorhà”

Quando si ha il “sole dentro di sé“ riuscire ad arrivare al cuore delle persone diventa immediato e semplice! Ed è questo il grande dono che possiede la cantautrice foggiana Angela Pinto, in arte Diorhà, alla quale ho avuto il  grande piacere di porre alcune domande per conoscere meglio il suo percorso artistico. Ciao Diorhà, benvenuta su SpaceStars! Raccontaci un po’ di te, dalla scelta del tuo nome d’arte a quando hai iniziato a muovere i primi passi come cantautrice. Diorhà è ispirato dalla divinità egizia Ra, dio del sole, e ancor di più da una caratteristica con la quale in tanti mi descrivono, “solarità”, cercavo un nome che mi rappresentasse, che fosse immediato, originale e musicale. Ho cominciato quello che io amo definire il mio viaggio musicale nel 2013 proponendo nei live le mie canzoni in versione acustica. Sicuramente la musica fa parte della mia vita da sempre, ho avuto anche altre esperienze con il teatro e il canto, ma sentivo che la mia strada era quella del cantautorato. Cosa rappresenta per te la “musica”? …

Lucia Maria Collerone

Lucia Maria Collerone ci racconta del suo libro “L’amore brucia come zolfo”

A volte si ha il piacere di incontrare nel proprio cammino e di intervistare persone straordinarie. È quello che è successo a me con Lucia Maria Collerone, scrittrice, docente, ricercatrice ed instancabile studiosa di nuovi metodi didattici, con un occhio di riguardo per le scienze cognitive. Salve Lucia, è un enorme piacere poterla intervistare. Sono rimasto affascinato dal suo ricco ed entusiasmante curriculum. Lei è un’insegnante di lingue straniere, una scrittrice di narrativa e saggistica, una ricercatrice freelance sulla cognizione, docente presso una lista interminabile di seminari e corsi di formazione per insegnanti e non solo. È fondatrice della piattaforma on line “Liberamente imparo” nella quale espone la realizzazione di metodologie didattiche “brain fiendly” ed inclusive, ha realizzato persino trasmissioni radio che vertono sempre sul tema dei metodi didattici, con un occhio di riguardo per le scienze cognitive. Questo è solo un brevissimo sunto della sua “iperattività” creativa. Volevo chiederle, prima di tutto: ‘Come trova il tempo per fare tutto ciò?’ Organizzo il mio tempo, decido le priorità, non resto mai senza fare qualcosa, dormo molto …

Simona Mendo

Intervista alla “romantica” Simona Mendo

Oggi ho avuto il piacere di intervistare un’appassionata e talentuosa scrittrice di narrativa romance, ossia quella “inguaribile romantica” di Simona Mendo. Ciao Simona, come stai? Filippo, grazie per l’invito! Sto molto bene, grazie, è un periodo di grande gioia… Finalmente siamo riusciti ad “averti” per un’intervista. Sappiamo che sei molto impegnata con la promozione del tuo ultimo romanzo “L’arcobaleno lunare” e che sei pure una mamma oltre che una scrittrice, il che rende il tuo un po’ più complicato. Raccontaci, come sta andando con la tua ultima fatica letteraria? Sta andando molto bene perché, a prescindere dalle classifiche di vendita, ho ottimi riscontri dai lettori e dai blog, che mi sommergono di critiche molto positive! Puoi vantare recensioni più che soddisfacenti, sia riguardo al tuo romanzo precedente, “Quel bacio al chiar di luna” che riguardo a “L’arcobaleno lunare”. Quanto sono importanti per te i feedback positivi che ricevi da chi legge i tuoi romanzi e quanto contribuiscono a far sì che tu dia il meglio di te stessa? Premetto che io scrivo, da quando avevo …