All posts filed under: libri

Luisella Traversi Guerra

“Sanpietrino e il segreto della Valle Oscura”, il nuovo libro di Luisella Traversi Guerra

È disponibile in libreria e negli store digitali “Sanpietrino e il segreto della Valle Oscura”, il nuovo fantasy di Luisella Traversi Guerra, edito da Mondadori Electa. «Questo libro è nato perché mia figlia Linda, che mi ha visto scrivere più di 120 fiabe in cui ho parlato della bellezza, dei valori positivi ecc, mi ha fatto riflettere sull’opposto della bellezza. Nella società di oggi, mi ha fatto notare, se una persona non è bella rischia di non essere nemmeno considerata. Allora ho cominciato a riflettere sulla bruttezza e ho pensato di scrivere di qualcuno talmente brutto che ha dovuto subire questa discriminazione, e da lì è nata la storia. – spiega la scrittrice – Così ho cominciato a immaginarmi il piccolo Sanpietrino tra le bellissime Dolomiti e la storia ha iniziato a fluire. Poi ho immaginato la Pitimilla, che nel libro è una strega, ma nella realtà è una misura meccanica. Il suo nome è così interessante da essere stato trasformato in una strega». Sanpietrino è nato da genitori amorevoli e cresciuto in una baita di montagna, a contatto con …

Mosby Eugenio Bollani

“C’erano Rossini, Ginevra e i cannoli siciliani”, il primo libro di Mosby Eugenio Bollani

È disponibile “C’erano Rossini, Ginevra e i Cannoli Siciliani”, su Amazon sia in formato Kindle che con copertina flessibile, il primo libro di Mosby Eugenio Bollani. Nella Sicilia dopo il Lockdown 2020, Francesco Rossini uno stagionato videomaker regista, viene ingaggiato da un suo vecchio amico produttore per una produzione legata al mondo del cibo e delle eccellenze alimentari. Francesco, milanese di origine giunge ad Alcamo dopo cinque anni di volontario lock-down a Montanea, un ridente paese sull’altopiano della Paganella in Trentino. La causa del suo volontario esilio è stata una auto bomba che a Montanea ha distrutto la sua famiglia. Il trauma è stato metabolizzato e Francesco, invitato dall’amico produttore si ritroverà ad incontrare una nuova cultura, personaggi molto particolari, una produzione web-televisiva sul cibo e suo malgrado anche un intricato giallo da risolvere. Solo la capacità di osservazione sui luoghi, di persone e di fatti lo aiuteranno a risolvere, non solo l’intricata situazione, ma anche a ritrovare una serenità che credeva perduta. Tutto condito con i colori, le emozioni e le prelibatezze di una …

Un viaggio chiamato psicoterapia

“Un viaggio chiamato psicoterapia” il nuovo libro di Alessandra Parentela e Michela Longo

È disponibile in libreria e negli store digitali “Un viaggio chiamato psicoterapia”, il nuovo libro di Alessandra Parentela e Michela Longo, edito da CTL Editore Livorno. Questo libro è per tutti. Perché tutti dovrebbero interrogarsi su chi sono, per darsi l’opportunità di vivere l’unica vita che hanno nel miglior modo possibile. E il modo migliore lo si conquista soprattutto con la consapevolezza di sé. Per chi ha fatto un percorso di psicoterapia. Per chi sta pensando di intraprenderlo. E anche per chi vuole solo conoscere un po’ di più della psicoterapia. Per chiunque consideri le relazioni umane pietra miliare della propria esistenza. Perché questo libro parla di psicoterapia, e di una relazione tanto difficile quanto profonda, di quelle che tutti dovrebbero provare, ma che forse non tutti hanno la fortuna di sperimentare nella propria vita. A scrivere sono due donne che si sono incontrate per caso. E a cui, ogni tanto, il caso fa iniziare delle storie che lasciano il segno. Una è una psicoterapeuta e l’altra una sua paziente. «Una psicoterapeuta illuminante e quasi geniale» – dice la paziente. «Una paziente …

Simone Zani

“LA FESTA DI DON MARTELLO” il primo libro di Simone Zani

È disponibile in libreria e negli store digitali “LA FESTA DI DON MARTELLO” il primo libro di Simone Zani pubblicato da BookSprint. Simone Zani, apprezzato lettore, osserva il mondo con lo sguardo di chi ama coglierne le sfumature, con l’animo artistico di chi vuole raccontare e raccontarsi. “Paese mio che stai sulla collina Disteso come un vecchio addormentato La noia e l’abbandono Solo la tua malattia Paese mio ti lascio io vado via” Queste le parole di una delle canzoni più famose dei Ricchi e Poveri, che molti breganesi conoscono e a cui ogni tanto pensano. Ma non è più tempo di “Che sarà”, ma di “Se mi innamoro”, il brano con cui il gruppo ha vinto il Festival di Sanremo di quest’anno. È infatti il 1985 e a Bregano, paese in Provincia di Varese di 700 abitanti arrampicato su una scoscesa collina, sta per avvenire un cambiamento epocale. Don Libero, lo storico parroco, è prossimo alla pensione e al ritiro spirituale presso l’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Per la sostituzione il Vescovo Manzo …

Dario Neron, Franco Toro

“FRANCO TORO”, il nuovo libro di DARIO NERON

“Quanto può durare un sogno prima di diventare un incubo e svelare il mostro in attesa alla sua fine?” Disponibile in libreria e in digitale “FRANCO TORO”, il nuovo romanzo di DARIO NERON, pubblicato da Castelvecchi editore. Franco Toro – l’uomo più bello del mondo (frase da intendersi come ironica) – è la storia di un callboy, quindi di un uomo che di professione fa la prostituta. Al contrario di quanto si possa credere, conoscendo l’argomento, qui non viene raccontata una storia erotica o di sesso, bensì, in modo silenzioso e sottinteso, la storia di due giovani, Franco ed Esse, che da soli si trovano alle prime armi con le domande e le incertezze dell’amore. E, sul fronte opposto, quello principale dove si svolge la trama del romanzo, pure la storia di un giovane, Franco. Cosciente dei propri errori e degli sbagli commessi, senza trovare la forza, o la voglia, di correggerli, vivendo in una città satura di distrazioni dove, proprio grazie a questi errori, piovono soldi e successo. Fedele allo stile del primo romanzo, quest’opera seconda racconta una storia esistenziale, con un linguaggio fresco e …

“Amelia” di Maria Clausi

Esistono libri che terminano una volta arrivati alla fine della lettura e altri che continuano anche dopo averli chiusi e riposti sullo scaffale. “Amelia” (PAV edizioni) di Maria Clausi appartiene alla seconda categoria. Si tratta di un romanzo veritiero e struggente, talvolta crudo nella realtà dei fatti, un lavoro che raccoglie in un’unica esperienza narrativa tematiche importanti come l’aborto, i traumi infantili, l’emarginazione, i clichè di una società perbenista e piena di “scheletri nell’armadio”, l’esistenza di Dio e, soprattutto, l’amore mancato, mendicato e troppo spesso negato. Amelia è una ragazza che si guarda allo specchio e si trova continuamente mancante, sgradevole, mai all’altezza. Nella sua ossessiva ricerca d’amore, incontra troppo presto la cruda realtà di chi approfitta della sua ingenuità. Amelia non può reggere il confronto con la sorella Isabella, modello “perfetto” di bellezza, estroversione e successo sociale. Agli occhi della gente non è nemmeno all’altezza della pseudoamica Stefania. La verità è che Amelia vola ben al di sopra di certi “bei manichini da vetrina sociale” e, talvolta, lei stessa lo ammette. Ma non può …

“Chissà se al Liga fischiarono le orecchie” di Anna Pasquini

Questa “nostalgia canaglia” che ci porta a perderci nei meandri dei ricordi di gioventù! Si potrebbe riassumere un po’ così il senso del romanzo breve di Anna Pasquini, un piccolo capolavoro di immediatezza e freschezza narrativa. Già dal titolo si intuisce il contesto adolescenziale nel quale si svolge il percorso narrativo dei fatti, un breve, intenso e nostalgico viaggio attraverso gli anni ’90 dei giovani liceali. Per i quarantenni come me, la lettura di “Chissà se al Liga fischiarono le orecchie” (Argento vivo edizioni) è un dolcissimo viaggio a ritroso nel tempo, tra banchi di scuola sfatti e imbrattati, tra dediche d’amore sui muri del liceo, con la musica dei Nirvana in cuffia e tanta sublime ingenuità di sogni adolescenziali nascosti nelle tasche di uno zaino Invicta. Il Liceo Glaucone di Roma è l’ambientazione del romanzo. Anna Pasquini narra in prima persona, raccontando avvenimenti e sentimenti che tutti noi abbiamo vissuto: la paura delle interrogazioni, il disagio dell’adolescente e quel suo carattere fragile che si scontra con la forza degli ideali, l’attenzione al look come …

Claro que si, Manuela Iannetti

“Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione” di Manuela Iannetti

Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione è un diario di viaggio un po’ speciale, un modo di vedere Cuba con occhi diversi da quelli del turismo di massa, una riflessione sul concetto stesso del viaggiare. L’autrice, Manuela Iannetti, assieme alle amiche pequena e morecita ha esplorato la parte più vera di questo paese, luogo di grandi contraddizioni e struggente bellezza, non quella dei villaggi vacanza fintissimi, ma città, e scorci, e persone e sensibilità che sono entrate nel cuore delle tre ragazze. Hanno scelto di stare alla larga il più possibile dalle strutture turistiche per stranieri, dormendo nelle casas particulares (una sorta di B&B molto alla mano), visitando i luoghi che le persone del posto, con cui spesso si sono soffermate a parlare e hanno intrecciato amicizie, suggerivano loro. E il lettore, seguendo la narrazione della Iannetti, il suo percorso in dodici tappe attraverso tutta Cuba, anche le zone meno frequentate dai turisti, viaggia egli stesso pagina dopo pagina, vive le emozioni contrastanti dell’autrice che via via si innamora sempre più di Cuba ma al contempo come …

Pietro Montalbetti, Amazzonia Io mi fermo qui

“Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)” di Pietruccio Montalbetti

Quando un cantautore famoso a livello internazionale non si accontenta di adagiarsi sugli allori del successo, bensì è divorato dalla brama di conoscere, di esplorare e di mettersi in gioco, è pure in grado di continuare a produrre lavori di elevata caratura artistica, anche in ambiti diversi dalla musica. È il caso di Pietro Montalbetti (meglio conosciuto come Pietruccio), fondatore del celebre gruppo beat italiano Dik Dik, il quale, oltre ad un’invidiabile carriera musicale, può vantare un’interessante attività come scrittore. La sua ultima fatica letteraria, “Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)”, è un vero e proprio documentario sulle usanze, i costumi e le tradizioni di popoli sconosciuti che vivono nel celebre “polmone della terra” e non solo. È molto più di un libro di narrativa raccontato in prima persona e nemmeno propriamente un romanzo d’avventura: si tratta di un reportage appassionato e dettagliato di un viaggio, realmente intrapreso dallo stesso autore, alla scoperta di gente dimenticata dai media e dal mondo cosiddetto “civilizzato”. Lo stile “giornalistico” di Montalbetti, …

L'amore brucia come zolfo

“L’amore brucia come zolfo”, Lucia Maria Collerone

Dall’amore non si sfugge, soprattutto dalle amare conseguenze di quello che ne è spesso un surrogato, ossia la mera passione. Alcuni accampano scuse dicendo che siamo uomini, fatti di polvere e quindi posseduti dal marchio dell’incontrollabile impulso ad “amare”, altri preferiscono attribuire la colpa ad una predestinazione divina, altri ancora vi si abbandonano per poter trovare in esso un riscatto da un’esistenza molto precaria. Dall’ultimo capolavoro di Lucia Maria Collerone, “L’amore brucia come zolfo” (edito per la collana “Partenogensi”, dicembre 2018), emerge il fatto che chi ama dovrà pure fare i conti con le conseguenze di ciò, ma non solo. È un romanzo di rara bellezza, una pregevole “manifattura” letteraria carica di verità cruda e dal forte impatto emotivo, raccontata con una sensibilità toccante. Ambientato nel periodo dell’unificazione d’Italia, il romanzo è un’accurata “istantanea” sull’amara esistenza che si trascina dietro il povero ceto sociale siciliano, il quale trae sostentamento (molto precario) principalmente dal lavoro in miniera, un’occupazione misera, estenuante e fatta di rischi quotidiani (un giocare a dadi con la vita, più che un lavoro) …