All posts filed under: libri

Claroquesi, Manuela Iannetti

“Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione” di Manuela Iannetti

Claroquesì. Cartoline dalla rivoluzione è un diario di viaggio un po’ speciale, un modo di vedere Cuba con occhi diversi da quelli del turismo di massa, una riflessione sul concetto stesso del viaggiare. L’autrice, Manuela Iannetti, assieme alle amiche pequena e morecita ha esplorato la parte più vera di questo paese, luogo di grandi contraddizioni e struggente bellezza, non quella dei villaggi vacanza fintissimi, ma città, e scorci, e persone e sensibilità che sono entrate nel cuore delle tre ragazze. Hanno scelto di stare alla larga il più possibile dalle strutture turistiche per stranieri, dormendo nelle casas particulares (una sorta di B&B molto alla mano), visitando i luoghi che le persone del posto, con cui spesso si sono soffermate a parlare e hanno intrecciato amicizie, suggerivano loro. E il lettore, seguendo la narrazione della Iannetti, il suo percorso in dodici tappe attraverso tutta Cuba, anche le zone meno frequentate dai turisti, viaggia egli stesso pagina dopo pagina, vive le emozioni contrastanti dell’autrice che via via si innamora sempre più di Cuba ma al contempo come …

Pietro Montalbetti, Amazzonia Io mi fermo qui

“Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)” di Pietruccio Montalbetti

Quando un cantautore famoso a livello internazionale non si accontenta di adagiarsi sugli allori del successo, bensì è divorato dalla brama di conoscere, di esplorare e di mettersi in gioco, è pure in grado di continuare a produrre lavori di elevata caratura artistica, anche in ambiti diversi dalla musica. È il caso di Pietro Montalbetti (meglio conosciuto come Pietruccio), fondatore del celebre gruppo beat italiano Dik Dik, il quale, oltre ad un’invidiabile carriera musicale, può vantare un’interessante attività come scrittore. La sua ultima fatica letteraria, “Amazzonia – Io mi fermo qui (viaggio in solitaria tra i popoli invisibili)”, è un vero e proprio documentario sulle usanze, i costumi e le tradizioni di popoli sconosciuti che vivono nel celebre “polmone della terra” e non solo. È molto più di un libro di narrativa raccontato in prima persona e nemmeno propriamente un romanzo d’avventura: si tratta di un reportage appassionato e dettagliato di un viaggio, realmente intrapreso dallo stesso autore, alla scoperta di gente dimenticata dai media e dal mondo cosiddetto “civilizzato”. Lo stile “giornalistico” di Montalbetti, …

L'amore brucia come zolfo

“L’amore brucia come zolfo”, Lucia Maria Collerone

Dall’amore non si sfugge, soprattutto dalle amare conseguenze di quello che ne è spesso un surrogato, ossia la mera passione. Alcuni accampano scuse dicendo che siamo uomini, fatti di polvere e quindi posseduti dal marchio dell’incontrollabile impulso ad “amare”, altri preferiscono attribuire la colpa ad una predestinazione divina, altri ancora vi si abbandonano per poter trovare in esso un riscatto da un’esistenza molto precaria. Dall’ultimo capolavoro di Lucia Maria Collerone, “L’amore brucia come zolfo” (edito per la collana “Partenogensi”, dicembre 2018), emerge il fatto che chi ama dovrà pure fare i conti con le conseguenze di ciò, ma non solo. È un romanzo di rara bellezza, una pregevole “manifattura” letteraria carica di verità cruda e dal forte impatto emotivo, raccontata con una sensibilità toccante. Ambientato nel periodo dell’unificazione d’Italia, il romanzo è un’accurata “istantanea” sull’amara esistenza che si trascina dietro il povero ceto sociale siciliano, il quale trae sostentamento (molto precario) principalmente dal lavoro in miniera, un’occupazione misera, estenuante e fatta di rischi quotidiani (un giocare a dadi con la vita, più che un lavoro) …

“Diari di donne in panchina”, Fiorella Carcereri

Cinque donne. Cinque diari. Cinque storie di amori cercati e non trovati. Amori non trovati in cinque figure maschili, volutamente etichettate dall’autrice con diversi stati anagrafici. Figure maschili assai differenti tra di loro ma che, poste in determinate situazioni, reagiscono allo stesso modo, o in modo simile, a dimostrare che gli uomini, nel profondo, non cambiano. La narrazione, nei cinque racconti, rivela tratti di acuta ironia, a volte addirittura di goffaggine, che si alternano con momenti di crudeltà, talvolta di brutalità, e di spietato desiderio di vendetta da parte della protagonista di turno. Cinque storie di malintesi, sentimenti calpestati ed odio che corrono sul filo dell’alta tensione ma che rispecchiano, con triste verosimiglianza, molte storie di vita reale. FIORELLA CARCERERI Fiorella Carcereri è nata a Verona, dove tuttora risiede, ed è laureata in Lingue e Letterature Straniere. Dopo una lunga carriera come traduttrice freelance, inizia a partecipare a numerosi concorsi letterari ed è attualmente presente su antologie di vari editori. Partecipa inoltre a reading di prosa e poesia in diverse regioni italiane. Nel 2013 pubblica …

“Fuori”, Michela D’Amore

Titolo: Fuori Autrice: Michela D’Amore In copertina: Marika Czeladka (in arte Gwen Keller) Phoebe è una ragazza con un mondo tutto suo, e un problema con il quale fare i conti. Non riesce ad accettare di avere dei limiti e compie un percorso di crescita per superarli e scoprire se stessa. Si sente insicura, diversa, troppo razionale e con quel chiodo fisso sempre pronto ad abbatterla. Vedremo come il suo migliore amico Joshua la aiuterà nelle sue imprese e la sorprenderà con la sua forza d’animo. Fuori, è un romanzo ricco di riflessioni, che ci aiuta a comprendere il mondo da altre prospettive, magari, dagli occhi di una ragazza particolarmente fuori dagli schemi. Che ci spinge ad inoltrarci nel mondo delle nostre emozioni più profonde, facendoci chiedere quali siano realmente i nostri limiti più grandi, ma soprattutto, se ci amiamo abbastanza. Ognuno di noi ha un po’ di Phoebe dentro di sé, tutti abbiamo dei limiti. Tutti, senza condizioni, ci chiediamo ogni giorno chi siamo davvero. MICHELA D’AMORE E’ nata nel 1992. Vive a L’Aquila, …

“Valentina Giovagnini – Tra vita e sogno”, Vicenzo Incenzo

Titolo: Valentina Giovagnini – Tra vita e sogno Autore: Vincenzo Incenzo Editore: Editrice Zona Prefazione di Maura Pagliucoli Giovagnini Grafica di copertina: Giacomo Giovagnini “La sensazione che tutti abbiamo avuto, addetti ai lavori, giornalisti, amici, artisti, è che quella sera di febbraio 2002 a Sanremo sia passato un angelo. Eri diversa da tutto, eppure così vicino a tutti. Minuta, timida, bellissima. Semplice e magnifica. Il più bel viso della musica italiana, ebbe modo di dire un mese dopo Pippo Baudo”. Valentina Giovagnini, giovane e affermata interprete e autrice della canzone italiana, è nata nel paesino di Pozzo, nella Val di Chiana aretina, il 6 aprile del 1980, ed è tragicamente scomparsa il 2 gennaio del 2009. In questo libro Vincenzo Incenzo, autore dei testi delle sue canzoni, e tanti amici, parenti, fans e persone che le hanno voluto bene, raccontano la vita e la carriera di Valentina, dal grande successo di Sanremo 2002 sino al momento della sua scomparsa e a quanto ha lasciato artisticamente e umanamente. Un libro intenso, delicato, che forse sarebbe piaciuto …

“A volte un bacio”, Walter Lazzarin

Titolo: A volte un bacio Autore: Walter Lazzarin Editore: Il foglio Un romanzo avvincente, dallo stile veloce e diretto e dal linguaggio semplice, da leggere tutto d’un fiato. “A volte un bacio” è un avvincente viaggio onirico dentro la mente del protagonista narrante, una sorta di flusso di coscienza e narrazione minuziosa della sua fuga verso un’isola immaginaria, dove lo spazio e il tempo non sono definiti. Un viaggio che sarà fuga, scoperta, avventura e ritorno. Il protagonista sceglie di fuggire dal Continente per rifugiarsi a Guado, un’isola punteggiata da scorci mozzafiato e popolata di personaggi strani, a tratti folli. Durante il suo autoimposto “esilio” egli manterrà un rapporto epistolare con Giulia, la ragazza che amava, rimasta nel Continente. A Giulia il protagonista racconterà le sue avventure e la sua quotidianità nell’isola, con lei condividerà i suoi ideali di cultura e talento, il suo concetto di elevazione dalla massa di “Mediocri” attraverso l’educazione e lo studio, le sue idee sulla politica dell’isola, a Giulia rivolgerà ogni singolo pensiero durante tutto il suo viaggio dentro e …