artisti
Leave a comment

Laura Bono ci racconta il suo “Segreto”

Segreto è il titolo del nuovo album e del singolo uscito il 27 novembre 2015 della cantautrice Laura Bono.

L’abbiamo intervistata per farci raccontare il nuovo disco.

Ciao Laura, raccontaci del tuo nuovo album “Segreto“. Quali emozioni hai provato tornando nella scena discografica in veste di cantautrice e produttrice?
Le emozioni sono tante, e tanta anche la passione con cui ho partecipato alla scrittura e alla produzione di segreto. Oggi finalmente dopo 5 anni è uscito e io scoppio di felicità.

La tua raccolta fondi su MusicRaiser ha riscosso grande successo. Come ti sei sentita nel ricevere una così concreta e forte dimostrazione d’affetto e stima nei tuoi confronti da parte dei tuoi fans?
Mi sono sentita investita da un affetto senza ritorno. Loro sono i miei pezzi di cuore davvero mica per ridere, e me lo dimostrano in ogni modo anche quando si è trattato di aderire alla campagna di crowdfounding, così come quando fanno chilometri e chilometri per venirmi a sentire in concerto, o standomi costantemente vicino sui Social. Il loro affetto arriva sempre forte e chiaro.

Quali temi hai voluto affrontare in questo nuovo disco?
L’amore è il filo conduttore, quello che unisce ogni traccia, anche quelle che non ne parlano prettamente sono legate al mio amore comunque per la vita e per le persone. All’interno ci sono 11 tracce, 10 inediti e 1 cover di Rita Pavone. In queste 10 passo dal raccontare di un amore “segreto” purtroppo logorato nel tempo dal silenzio che lo ha avvolto per paura di essere vissuto alla luce del sole, alle emozioni fortissime che ti si scaturiscono dentro quando incontri la persona con cui pensi di voler passare il resto della tua vita, alla finto allegra “Pietro torna indietro” in cui Pietro non è un accendino ma è un ragazzo, un uomo, che ha una malattia e si chiama depressione e così via, insomma parlo della vita che mi e ci circonda.

A quale canzone ti senti maggiormente legata?
Sicuramente in questo album a “Segreto“. Infatti da il titolo all’intero album.

Il brano “Voglio te” è stato scritto insieme a Gianna Nannini. Com’è nata questa collaborazione?
L’ho incontrata nel 2005 ed è nato subito un feeling artistico e umano ma mai avrei immaginato che molti anni dopo mi sarei trovata accanto a lei nel suo studio di registrazione a scrivere insieme, così è stato, semplice e travolgente.

Svelaci un “segreto”, un tuo sogno nel cassetto?
Poter un domani aprire le porte della mia etichetta a giovani talenti e aiutarli a emergere 🙂

Grazie di cuore a voi per lo spazio.

A cura di Elisa Casazza

Rispondi