album
Leave a comment

“Radiofoxy in FM”, Foxy Ladies

Foxy LadiesQuelli della Motown sarebbero stati orgogliosi di poter mettere sotto contratto un gruppo come le Foxy Ladies. Con il loro primo album di inediti, “Radiofoxy in FM”, uscito il 4 maggio 2017, le tre sorelle Baccaglini non hanno certo deluso i fans. Ascoltando la playlist non c’è alcun dubbio sull’incondizionato amore del trio per la soul music, quella di James Brown, Ray Charles e soprattutto di Aretha Fanklin e sulla loro notevole preparazione musicale, cose che avevano già attirato l’attenzione di critica e pubblico.
Dopo aver conquistato mezza Italia con la loro autoironia, l’impareggiabile carisma e soprattutto il notevole talento artistico emersi durante il famosissimo contest musicale “The Voice of Italy”, le Foxies han deciso, giustamente, di cavalcare l’onda mediatica, questa volta proponendo brani scritti da loro stesse, con il supporto del pianista e arrangiatore Graziano Beggio, dell’arrangiatore e coach vocale Roberto Castellin, del batterista Ricky Quagliato e di un paio di “ospiti”.

RadioFoxy in FM, Foxy Ladies“Radiofoxy in FM” apre con il singolo “Nero pastello”, brano funky-soul dismpegnato e molto easy listening, decisamente radiofonico. Interessantissima la sezione fiati che si rifà ai grandi classici della black music quali Sly and Family Stone, James Brown, Earth wind and fire, nonché gli intrecci vocali che lascerebbero a bocca aperta persino la Franklin.
Si prosegue l’ascolto con “Libera”, un inno soul possente il cui ritornello è costruito sopra il giro armonico di “Think”, ancora una volta della grande regina del soul, Aretha. Sulla base di un meraviglioso organo Hammond e un intrigante arpeggio di chitarra le Foxies dichiarano di essere stanche di “comprare la felicità”: in effetti, la felicità, loro non se la sono proprio comprata, semmai se la sono sudata!
Segue “Givin’ my best (Il lunedì fa male)”, già uscito come singolo l’anno precedente per l’etichetta discografica Rusty Records, un brano cantato per metà in italiano e per metà in inglese. È un soul adatto e adattato ai gusti del pubblico italiano, cucito su misura per i passaggi radio.
Un brano funky-soul che non fa una piega è “Camera con vista web”, perfetto negli arrangiamenti, nel groove intrigante, nelle scelte armoniche e soprattutto nei meravigliosi controcanti che ricordano ancora una volta la migliore Aretha Franklin. Dal punto di vista del testo, è un’istantanea sul modo di comunicare nell’era in cui viviamo, a cavallo tra tecnologia e realtà, tra digitale e non, tra camere con vista usuali e camere con vista web.
“È l’amore che fa sperare, la perfezione suona un po’ banale” cantano le Foxy Ladies in “È l’amore che sei”, un brano che musicalmente fa la differenza per diversi motivi: le soluzioni armoniche, gli arrangiamenti maestosi forti di un’emozionante sezione orchestrale (che sia campionata o reale, non fa differenza!) e il perfetto incastro delle linee vocali.
In “Concentration” le Foxy Ladies assieme al beatboxer Aliandee, si concedono sonorità elettroniche molto interessanti. Un brano soulful funky misto a R&B che punta su una sezione ritmica serrata e forte di ritmi sincopati.
Con “Guerriera” arriva il meglio: uno struggente brano intessuto su una stupenda sezione di piano. Forse un brano più ordinario di musica italiana esterofila in stile Giorgia e Nina Zilli, ma sicuramente molto emozionante. “Non tirare le mie mani se di tempo non ce n’è… liberi come gabbiani sopra il sole… dove un orologio batte piano per non disturbare… la schiuma delle onde non si infrange, rimane immobile… il sospiro di uno sguardo ed è tutto fermo… un dipinto nella sabbia, un fermo immagine…”: pura poesia.
“Il gusto della felicità” è un brano camaleontico. Apre con un affascinante ragtime, ripreso più avanti, per poi lasciar posto ad un funky jazz su sezione ritmica reggae. Il testo è divertentissimo: disimpegnato ed autoironico, come le Foxies d’altronde.
“Dico addio alle stelle” è un altro brano degno di nota, sicuramente più convenzionale e più consono ai gusti degli italiani, eppure forte di una combinazione di piano e violino particolarmente struggente, di un canto a ritmo serrato con controcanto maschile efficace e di un testo esistenziale. Non basta la preghiera, bensì serve l’azione affinché i sogni si avverino: questo è il sunto del messaggio proclamato.
Ritmi tribali ed etnici accompagnano il brano “Sogna sogna”, grazie soprattutto alla collaborazione con gli Psycodrummers.

Che dire? Non avevamo dubbi sul grande talento interpretativo delle Foxy Ladies, ma ora sappiamo che quest’ultimo non si limita all’interpetazione di brani altrui bensì è pure un talento compositivo. Cosa non da poco!

A cura di Filippo Bombonato

Tracklist:

  1. Nero pastello
  2. Libera
  3. Givin’ my best (Il lunedì fa male)
  4. Camera a vista web
  5. È l’amore che sei
  6. Concentration
  7. Guerriera
  8. Il gusto della felicità
  9. Dico addio alle stelle
  10. Sogna sogna

Contatti e Link delle Foxy Ladies:
FacebookTwitterYouTube

Rispondi