All posts tagged: Cose Difficili

Cose difficili

“Cose difficili”

Il 2019 è l’anno di grazia per la band calabrese “Cose difficili”, è uscito il 12 aprile il loro EP di esordio dal titolo omonimo. Si tratta di una playlist di cinque brani di R’n’B all’italiana nel quale i suoni elettronici imperversano. La band è frutto dell’incontro avvenuto nel 2017 tra il cantautore Mattia Tenuta e il dj/producer Giuseppe Rimini, ai quali si aggiunge, in seguito, il bassista funky Mario D’Ambrosio. Incontri non di certo casuali. In “Cose difficili” ci sono molte citazioni, riferimenti e tributi sia a “mostri sacri” del R’n’B e del funk americani, come Luther Vandross e Curtis Mayfield che ad esponenti nostrani degli stessi generi quali Ainé e Serena Brancale. L’EP apre con “Favola di plastica”, un brano nusoul e funk forte di una sezione ritimica elettronica efficace ed accattivante. La voce di Tenuta è di impostazione decisamente esterofila e ricorda cantanti italiani anch’essi che guardano oltre oceano quali Alex Baroni e Marco Mengoni, con in più una timbrica leggermente nasale che ricorda vagamente quella di Eros Ramazzotti. Il basso di …

Cose Difficili

“È Tempo”, primo singolo che anticipa l’uscita dell’Ep d’esordio della band calabrese COSE DIFFICILI

“È Tempo”, in rotazione radiofonica a partire dal 9 novembre e disponibile in digital download dal 16 novembre, è il primo di tre singoli che anticipano l’Ep d’esordio omonimo della band calabrese Cose Difficili, formata dal cantautore Mattia Tenuta e il Dj/Producer, Giuseppe Rimini aka Dj Kerò. Questo primo singolo è un brano generazionale, parla del futuro e degli obiettivi dei trentenni di oggi: “Una generazione che da un lato prende tempo per inseguire i propri sogni e dall’altro si rende conto che è proprio il tempo a mancargli – racconta la band -. Quello che prima per noi era un diritto improvvisamente diventa un privilegio di pochi. I nostri genitori ci hanno riempito di aspettative nutrite da grandi sacrifici ed è arrivato il tempo di tornare ad essere solidi, facendo i conti con le nostre età e con una società che ad un certo punto ti vorrebbe “inquadrato” in alcune categorie ben definite. Il sound è senza fronzoli e i riferimenti sono propri di quell’underground torino/milanese che ha fatto la storia dell’underground e poi …