All posts tagged: Lumaca Dischi

Caleido

Caleido, “Chiara”

“Chiara” (Lumaca Dischi) è il titolo del primo singolo, in uscita oggi in radio e in digital download, che anticipa l’album di esordio dei Caleido, band toscana composta da Cristiano Sbolci Tortoli alla voce e chitarra (già bassista nei Siberia), Leonardo Nesi alla batteria, Alessandro Rizzo al piano e tastiere, Lorenzo Carfì alla chitarra e Guido Frosini al basso. Online in contemporanea il videoclip (regia di Marta Fonti). Il brano (scritto ed eseguito dai Caleido, registrato da Alessandro di Sciullo e prodotto da Vlad KayaDub Costabile) è un’anticipazione semantica dell’intero album, tutto giocato su quello che i Caleido chiamano “non amore”: “Il ‘non amore’, che tanto fa soffrire Chiara – racconta il gruppo toscano – non è l’opposto del sentimento in sé, bensì una mancanza costante e dolorosa, un sentimento a se stante, dalla quale la ragazza cerca disperatamente di fuggire (in moto) con le lacrime che le bagnano il volto e le mani e le impediscono di vedere il sole che attorno a lei, continua a splendere. Il dolore, in questi casi, acceca tutto, fa …

Cose Difficili

“È Tempo”, primo singolo che anticipa l’uscita dell’Ep d’esordio della band calabrese COSE DIFFICILI

“È Tempo”, in rotazione radiofonica a partire dal 9 novembre e disponibile in digital download dal 16 novembre, è il primo di tre singoli che anticipano l’Ep d’esordio omonimo della band calabrese Cose Difficili, formata dal cantautore Mattia Tenuta e il Dj/Producer, Giuseppe Rimini aka Dj Kerò. Questo primo singolo è un brano generazionale, parla del futuro e degli obiettivi dei trentenni di oggi: “Una generazione che da un lato prende tempo per inseguire i propri sogni e dall’altro si rende conto che è proprio il tempo a mancargli – racconta la band -. Quello che prima per noi era un diritto improvvisamente diventa un privilegio di pochi. I nostri genitori ci hanno riempito di aspettative nutrite da grandi sacrifici ed è arrivato il tempo di tornare ad essere solidi, facendo i conti con le nostre età e con una società che ad un certo punto ti vorrebbe “inquadrato” in alcune categorie ben definite. Il sound è senza fronzoli e i riferimenti sono propri di quell’underground torino/milanese che ha fatto la storia dell’underground e poi …